Donizetti Enoteca, Degustazioni Vini, Ristorante, Wine Bar, Al Donizetti, Prodotti Tipici, Bergamo Alta, Prenota On Line,


Vai ai contenuti

Donizetti



Gaetano Donizetti - (Bergamo) 1797-1848


Uno dei maggiori operisti italiani del primo Ottocento e il maggiore precursore del dramma musicale di Verdi.

Appartenente a un a famiglia poverissima, fu accolto all'età di nove anni nella Scuola Caritatevole di Musica di Bergamo, diretta da Simone Mayr, al quale rimase legato tutta la vita; si perfezionò in seguito con il Mattei al Liceo Filarmonico di Bologna.

La rappresentazione di Enrico di Borgogna (Venezia 1818) segnò il suo esordio teatrale, seguita dal Falegname di Livonia, ma solo con Zoraide di Granata (Roma 1822) ottennesuccesso di pubblico e di critica. Firmato nel 1827 un buon contratto con l'impresario Domenico Barbaja, si stabilì a Napoli e compose una dozzina di opere insoli tre anni.

Quindi al grande successo di Anna Bolena (1830) e dell' Elisir d'amore (1832). Nel 1829 era stato nominato direttore dei Teatri Reali di Napoli, nel 1834 accettò la cattedra di composizione al conservatorio della stessa città, e a Napoli, nel 1835, fece rappresentare la Lucia di Lammermoor; ma colpito da una serie di disgrazie familiari, dopo solo tre anni interruppe ogni sua attività in Italia.

Recatosi a Parigi, vi fece rappresentare Les Martyrs (1840), La Favorita (1840), e nel 1841 e vi compose Rita ou Le mari battu (portata in scena a Parigi nel 1860), Don Pasquale (1843), e Don Sebastiano del Portogallo, del 1843. Fu poi di frequente a Vienna, dove aveva ricevuto l'ambita nomina di maestro di cappella di corte (1842).



Torna ai contenuti | Torna al menu